Tag

quinoa

Ricette & Ingredienti

Quinoa: come cucinarla e usarla nelle ricette

quinoa ricette

Come usare la quinoa per fantastiche ricette

La quinoa, sebbene da molti considerata un cereale, è una pianta erbacea originaria dell’America del Sud, definita grano de oro dagli indigeni locali che ne avevano compreso le proprietà benefiche quasi a considerarla un alimento divino, tant’è che oggi è considerata un superfood, un alimento ricco di proprietà benefiche per l’organismo: il 2013 è stato dichiarato dalla FAO “l’anno della quinoa” proprio per far conoscere al mondo e diffondere le importanti proprietà di questa pianta.

Essendo una pianta erbacea, ha caratteristiche diverse dalla gran parte dei cereali: non contiene glutine (ed è quindi adatta nelle diete per celiaci o intolleranti al glutine), ha un basso indice glicemico e pochi carboidrati (rispetto ai normali cereali), è ricca di proteine e fibre, non contiene nichel ed ha meno calorie dei normali cereali.

Essendo un alimento proveniente da lontano, conviene comprarla biologica, sciacquarla molto bene (conviene mantenerla in ammollo per circa 20/30 minuti) e cucinarla in acqua bollente per altri 15-20 minuti. Come vedete può essere molto dispendioso in termini di energie, per cui potete controllare quali ricette ci sono su www.nutribees.com e ordinarle direttamente a casa!
Alcune delle ricette includono: quinoa tricolore (composta da tre tipi diversi di pianta) con verdure e patata viola, una paella vegana con la quinoa al posto del riso oppure solo come contorno ad una ottima tagliata di tacchino con funghi e fagiolini.

Se invece avete voglia e tempo di cucinare ecco alcune idee per delle ricette:
– Verdure ripiene: una volta cucinata la quinoa, fatela soffriggere con dei pomodori. Fate raffreddare il tutto e riempite dei peperoni puliti e aperti e metteteli poi in forno a 180° per circa 30/40 minuti.
– Quinoa con avocado e asparagi: Bollitela insieme agli asparagi, prepatate poi l’avocado come preferite: vellutata o tritandolo. Mescolando il tutto avrete una ricetta nuova dai sapori innovativi!

Related posts
Dieta a Roma: i migliori professionisti e servizi
10 ottobre 2018
Dragoncello: una pianta aromatica da scoprire
3 ottobre 2018
La curcuma fa bene?
27 settembre 2018
Ricette & Ingredienti

Cereali senza glutine : quali sono e come utilizzarli

cereali senza glutine

Cereali senza glutine che può consumare anche un celiaco

Negli ultimi anni sempre più persone scoprono di avere un’intolleranza al glutine e una delle problematiche più comuni a cui vanno incontro è sicuramente il cambio della propria dieta. E’ opinione diffusa che il fatto di non poter consumare glutine limiti in maniera quasi totale il consumo di cereali ma per fortuna non è così in quanto esistono numerosi, e ottimi, cereali senza glutine che possono essere preparati e cucinati sulle nostre tavole.

Iniziamo facendo chiarezza riguardo quali sono i cereali che contengono glutine.
Essi sono: frumento, farro, orzo, avena, segale, spelta.

Ovviamente è inutile negare che l’impossibilità di mangiare il frumento tagli fuori numerosi preparazioni che troviamo solitamente nei supermercati o nei ristoranti ma non disperate: il numero di cereali senza glutine è altrettanto corposo e offre la possibilità di preparare gustose preparazioni gourmet.
I principali cereali senza glutine sono: riso, grano saraceno, miglio, amaranto, sorgo, mais, manioca, teff.
Tra questi il riso è sicuramente il cereale più conosciuto nonchè l’alimento senza glutine più utilizzato al mondo specialmente nei paesi asiatici. Il grano saraceno, il miglio e l’amaranto sono invece sicuramente meno consumati ma sono stati recentemente riscoperti dalla cucina internazionale e sempre più impiegati in ricette healthy e gourmet. Oltre alla versione base di questi cereali, esistono inoltre preparati a base di questi cereali senza glutine (come ad esempio le farine) che sono facilmente reperibili e possono essere utilizzate per preparare pane, pizza e dolci adatti anche a chi soffre di problemi di celiachia.

Oltre ai veri e propri cereali senza glutine, esistono altri pseudo cereali come ad esempio la quinoa che non possono essere definiti un vero e proprio cereale ma di fatto contengono molte delle proprietà presenti in questa tipologia di alimenti.

Nel menù di NutriBees , nonostante l’impossibilità di garantire per il momento la totale non contaminazione del laboratorio, cerchiamo sempre di offrire alternative senza glutine utilizzando sia la quinoa sia cereali senza glutine in varie salse: alcune delle ricette più apprezzate sono sicuramente le quinoa con uvetta e bacche di goji, le polpette di miglio e le bowl di grano saraceno con verdure di stagione. Queste ricette vengono solitamente molto apprezzate sia da celiaci che non in quanto bilanciate dal punto di visto nutrizionale e differenti dal solito piatto di pasta.

Se siete nella condizione di poter mangiare solo cereali senza glutine non disperate quindi: un mondo di gusto e ricette vi aspetta!

Related posts
Quinoa: come cucinarla e usarla nelle ricette
29 agosto 2018
Il riso contiene glutine? Scopriamo le proprietà del cereale più diffuso
3 agosto 2018