Tag

proprietà

Ricette & Ingredienti

La curcuma fa bene?

curcuma

Scopriamo insieme tutte le proprietà benefiche della curcuma

Curcuma, una delle spezie più chiacchierate e più utilizzate del momento, addirittura classificata come un superfood nella “bibbia” dei superfood di Sue Quinn, per via delle sue tantissime proprietà benefiche.

Originaria del Sud Est Asiatico, è molto diffusa nella cucina asiatica (è la base del masala, la forma originale del curry) e conosciuta spesso come zafferano delle indie, per via del suo colore giallo.

E’ molto diffusa ultimamente in particolare per via del riconoscimento scientifico delle sue tante proprietà:

  • Antiffiammatoria e antidolorifica
  • Protettiva verso il fegato
  • Digestiva
  • Benefica per il sistema nervoso
  • Anti-diabetica
  • Detox
  • Rinforzativa il sistema immunitario

Secondo la fondazione Veronesi, la curcuma ha molte proprietà estremamente positive per l’organismo:“La curcumina, dunque. Sembra influire sulla modulazione dello stato infiammatorio che è alla base di obesità, diabete, disturbi cardiovascolari e tumori. Infine, sul capitolo tumori, la curcuma potrebbe avere un qualche effetto positivo dato lo stretto legame del cancro con lo stato infiammatorio alterato e lo stress ossidativo e date le potenziali proprietà antiossidanti e antinfiammatorie di questa spezia.”

L’ideale sarebbe assumerne tra i 3 e i 5 grammi al giorno per poter sfruttare pienamente le sue proprietà.

curcuma proprietà

Come usarla?

Il modo migliore per usarla è sicuramente aggiungerla a crudo, cioè proprio a fine cottura, per mantenere il più possibile intatti i proncipi nutritivi, si consiglia spesso di associarla con un po’ di pepe o di olio d’oliva.

Gli abbinamenti sono davvero innumerevoli in quanto con il suo gusto molto delicato è adattabile all’arricchimento di molte ricette.
Come il peperoncino, la cannella e lo zenzero è davvero una spezia dalle mille proprietà ideale per migliorare la nostra salute ed alimentazione!

A fine pasto (con la curcuma) aggiungete una tisana con lo zenzero per perfezionare al meglio gli effetti delle spezie.

Le ricette con la curcuma di NutriBees

Bocconcini di pollo con timo e curcuma, accompagnati da riso rosso integrale e rape alla romana.
Squisiti bocconcini di pollo locale cucinati con timo e curcuma

.curcuma ricette
Paella di quinoa con curcuma e daikon: un rifacimento del classico piatto spagnolo in chiave vegana e superfood!

curcuma ricette

Scopri tutte le nostre ricette nel nostro menù aggiornato!

Ascoltiamo anche la nutrizionista Laura Onorato (già inserita nella nostra top 3 dei nutrizionisti a Milano) che ci spiega i benefici della curcuma!

Fun Fact: nella cultura indiana è utilizzata in tantissimi modi e spesso come colorante per tessuti, in quanto se ne estrae la curcumina, uno dei principali coloranti vegetali.
In alcune regioni è invece utilizzata persino nell’ambito delle complesse cerimonie che precedono il matrimonio indiano.

 

Related posts
Dieta a Roma: i migliori professionisti e servizi
10 ottobre 2018
i 3 migliori nutrizionisti di Palermo
20 settembre 2018
La Dieta Settimanale Più Efficace
20 settembre 2018
Lifestyle

In quali alimenti si trova la vitamina D?

alimenti vitamina D

La Vitamina D è una delle vitamina più importanti per il nostro corpo e oltre all’esposizione solare può essere assunta anche attraverso alcuni alimenti: scopriamo insieme quali

La vitamina D, come probabilmente saprete, è uno degli elementi fondamentali per la nostra salute in particolare per la salute delle nostre ossa e per il nostro sistema immunitario dove previene l’insorgere di numerose patologie tra cui alcuni tipi di tumore e l’Alzheimer. La Vitamina D è inoltre importante per il funzionamento del nostro sistema muscolare.

Il modo più “semplice” e conosciuto per assumere Vitamina D è sicuramente l’esposizione ai raggi solari in quanto la nostra pelle, quando esposta, è stimolata a produrre naturalmente la vitamina. L’esposizione del nostro corpo richiesta per raggiungere il quotidiano fabbisogno necessario al nostro corpo non è proibitiva (15 minuti) ma deve essere diretta ovvero non schermata da vetri o filtri particolari che ne vanno ad ostacolare l’assorbimento dei raggi solari. Nelle stagioni più calde questo assorbimento non risulta un problema ma può diventarlo nei mesi invernali specialmente per il segmento anziani per cui spesso è necessaria una piccola integrazione.

La Vitamina D può essere però “recuperata” dal nostro corpo almeno in parte anche in alcuni alimenti tra i quali alcuni presenti normalmente nelle nostre ricette.
Negli alimenti la Vitamina si trova principalmente in cibi di origine animale come alcuni pesci (ad esempio salmone, aringa, sgombro), latte e uova. Negli alimenti di origine vegetale una discreta quantità è riscontrabile in alcuni funghi ma in quantità molto piccola.

Il fatto che la Vitamina D si trovi principalmente in alimenti animali fa si che spesso per chi segue una dieta vegana sia necessario integrare l’apporto di Vitamina D specialmente nei mesi invernali in modo da non rischiare di essere in deficit rispetto al fabbisogno richiesto dal nostro corpo.

Se vi fosse piaciuto questo articolo, vi consigliamo di leggerne altri e approfondire il mondo della nutrizione sul nostro blog

 

 

Related posts
Dieta a Roma: i migliori professionisti e servizi
10 ottobre 2018
La curcuma fa bene?
27 settembre 2018
i 3 migliori nutrizionisti di Palermo
20 settembre 2018