Health & Wellness

Intervista alla nutrizionista Chiara Dal Bello

nutrizionista Chiara dal bello

A tu per tu con la nutrizionista Chiara Dal Bello

Proseguiamo la nostra serie di interviste per conoscere meglio alcuni tra i migliori nutrizionisti, dietisti e dietologi della nostra penisola intervistando la nutrizionista Chiara Dal Bello.
Scopriamo insieme cosa ama maggiormente del suo lavoro, le principali difficoltà, le sue passioni e come prenotare una visita presso il suo studio.
Se prima di procedere con la lettura dell’articolo voleste avere un primo feedback rapido e divertente sulla vostra attuale alimentazione vi ricordiamo il nostro test nutrizionale gratuito online.

Buongiorno Dottoressa Chiara Dal Bello, si presenti in poche righe ai nostri lettori

Sono la dott.ssa Chiara Dal Bello, biologa nutrizionista, erborista e diplomata al master di coaching nutrizionale®. La passione per i temi della nutrizione e il mio percorso personale verso un’alimentazione più consapevole, mi hanno portato a voler approfondire queste tematiche e a intraprendere questo tipo di studi per poter aiutare le persone nel loro percorso.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Interagire con le persone e le loro storie e abitudini, sempre soggettive e diverse l’una dall’altra; amo poter accompagnare le persone in quello che è il loro percorso verso una maggiore consapevolezza, a tavola, nelle scelte, nei loro comportamenti e abitudini

Cosa ti scoraggia vedere nei tuoi pazienti?

Probabilmente il fatto che molte persone vedono la dieta come restrizione, come rigida regola alimentare e di breve durata, quando in realtà “dieta” sappiamo significhi stile di vita, e quindi è importante curarne tutti gli aspetti: cosa e come mangio, qualità degli alimenti, attività fisica, sonno, stress e tutti concorrono per il raggiungimento del Benessere.

Esiste una ricetta preferita che ti sentiresti di condividere?

Difficile rispondere. Probabilmente la farinata di ceci, perché oltre che molto buona, la trovo anche molto semplice da fare e pratica da portar via quando devo mangiare in studio, ottima anche da preparare quando ci sono ospiti perché è sempre molto apprezzata.

Quale cibo viene troppo spesso sottovalutato dai tuoi pazienti?

I legumi: alimento dalle molte virtù, utile per i suoi benefici sulla salute e sostenibile per l’ambiente, versatile in cucina e molto buono. a parte i piselli, che sono spesso usati come contorno, e talvolta i fagioli, i legumi sono poco conosciuti e soprattutto poco usati.

Quale sarà il cibo del futuro?

Più che un tipo di cibo, auspicherei che si torni sempre più ad un agricoltura sostenibile e a cibi qualitativamente migliori, intendendo con questo non trattati chimicamente e più naturali, oltre che meno lavorati e processati industrialmente.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Posso fare tra le cose più disparate: dal fare attività all’aperto come l’arrampicata o le camminate in montagna allo stare seduta a leggere, dal cucinare e occuparmi di fermentazioni casalinghe al praticare yoga.

Dati, orari, luoghi per contattare o prenotare una visita con la nutrizionista Chiara Dal Bello

Ricevo in provincia di Treviso ad Asolo, Castelfranco Veneto, Onigo di Pederobba, Trevignano, Varago di Maserada, solo su appuntamento contattandomi al 3495632716 o a info@chiaradalbellonutrizionista.it. Trovate altre informazioni qui: www.chiaradalbellonutrizionista.it

Lifestyle

Intervista alla Nutrizionista Stefania Del Vecchio

nutrizionista Stefania Del Vecchio

A tu per tu con la nutrizionista Stefania Del Vecchio

Proseguiamo la nostra serie di interviste per conoscere meglio alcuni tra i migliori nutrizionisti, dietisti e dietologi della nostra penisola intervistando la nutrizionista Stefania Del Vecchio di Napoli. Scopriamo insieme cosa ama maggiormente del suo lavoro, le principali difficoltà, le sue passioni e come prenotare una visita presso il suo studio.
Se prima di procedere con la lettura dell’articolo voleste avere un primo feedback rapido e divertente sulla vostra attuale alimentazione vi ricordiamo il nostro test nutrizionale gratuito online.

Buongiorno Dottoressa Stefania Del Vecchio, si presenti in poche righe ai nostri lettori

Salve sono la Dott.ssa Stefania Del Vecchio, sono una Biologa Nutrizionista, ho 31 anni. Dopo la laura magistrale in biologia mi sono perfezionata in “Educazione alimentare e prevenzione delle malattie dismetaboliche”. Ho seguito e seguo tutt’ora corsi di aggiornamento per ampliare sempre di più il mio bagaglio di conoscenza in modo da dare il meglio ai miei pazienti.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Amo vedere i miei pazienti felici di aver raggiunto un determinato obiettivo, vederli stupiti quando grazie solo all’alimentazione non hanno più un determinato malessere, amo fargli capire come prendersi cura di sé migliorando il loro rapporto con il cibo.

Cosa ti scoraggia vedere nei tuoi pazienti?

Mi scoraggia vedere pazienti che si arrendono al primo ostacolo. Vedere che non viene compreso il significato più ampio di dieta: oltre al dimagrimento; il senso di benessere e il sentirsi bene con sé stessi. MI scoraggia quando capisco che tutt’oggi la figura del nutrizionista è ancora legata al solo dimagrimento, e non si capisce che la nutrizione è alla base della salute, con la nutrizione si possono prevenire, tenere sotto controllo e alcune volte anche curare delle patologie.

Esiste un menù tipo che ti sentiresti di condividere?

Non ho un menù tipo ma consiglio sempre di fare un’alimentazione quanto più varia possibile, senza escludere alcun nutriente. Adoro la zucca, trovo che sia un alimento molto versatile, dal dolce al salato, la vellutata di zucca ad esempio è un piatto molto semplice e gustoso.

Quale cibo viene troppo spesso sottovalutato dai tuoi pazienti?

Il cibo che viene demonizzato da molti pazienti sono i carboidrati, pasta e pane vengono considerati da sempre il nemico del dimagrimento. Sempre più spesso vedo pazienti che intraprendono diete fai da te, eliminando questi nutrienti pensando di dimagrire velocemente. Cerco, quindi, di far capire ai miei pazienti e non, che questa categoria di macronutrienti non va esclusa, in quanto rappresentano il principale carburante del nostro corpo, ma possono essere assunti tranquillamente in una dieta equilibrata, ottenendo ottimi risultati.

Cosa mangia una nutrizionista come te per colazione? Uno tra i pasti solitamente più sottovalutati?

La colazione è uno dei miei pasti preferiti, cerco di alternare una colazione salata a quella dolce. Come colazione dolce per esempio del pane di farro integrale tostato con crema di nocciole oppure marmellata, e un buon caffè espresso, da buona napoletana.

Quale sarà il cibo del futuro?

Il cibo del futuro? Bella domanda! Credo che il cibo del futuro guardi molto al passato, una dieta semplice come quella dei nostri nonni. Cibi semplici e per lo più fatti in casa, una nutrizione più biologica che industriale. Spero che si ritorni a cibi biologici.

Che attività fisica consigli di abbinare ai piani nutrizionali?

Consiglio di abbinare uno sport aerobico come zumba, aerobica, step, ad un esercizio anaerobico come per esempio la sala attrezzi, oppure esercizi di alta intensità ma breve durata come per esempio functional. Generalmente il consiglio poi diventa più specifico da soggetto e situazione che mi si presenta.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Nel tempo libero mi piace viaggiare. Quando posso cerco di organizzare sempre un piccolo viaggetto, mi piace leggere romanzi per rilassarmi e libri scientifici per approfondire un argomento per il mio lavoro.

Contatti, orari e luoghi per contattare la nutrizionista Stefania Del Vecchio

Ricevo a Napoli, Casavatore e Casalnuovo. Per maggiori informazioni e appuntamenti è possibile contattarmi al numero 3314921997, oppure tramite mail stania.delvecchio.sdv@gmail.com.  E’ inoltre possibile seguirmi sui social, sulla mia pagina Facebook https://www.facebook.com/NutrizionistaStefaniaDelVecchio/ oppure sul profilo Instagram https://www.instagram.com/dott.ssa_stefania_del_vecchio/

Lifestyle

Intervista alla nutrizionista Giuseppina Corniello

Nutrizionista Giuseppina Corniello

Conosciamo meglio la nutrizionista Giuseppina Corniello

Proseguiamo la nostra serie di interviste per conoscere meglio alcuni tra i migliori nutrizionisti, dietisti e dietologi della nostra penisola intervistando la nutrizionista Giuseppina Corniello di Caserta. Scopriamo insieme cosa ama maggiormente del suo lavoro, le principali difficoltà, le sue passioni e come prenotare una visita presso il suo studio.
Se prima di procedere con la lettura dell’articolo voleste avere un primo feedback rapido e divertente sulla vostra attuale alimentazione vi ricordiamo il nostro test nutrizionale gratuito online.

Buongiorno Dottoressa Corniello, si presenti in poche righe ai nostri lettori

Sono la dott.ssa Giuseppina Corniello, Biologa Nutrizionista. Dopo la laurea in Biotecnologie Mediche ho conseguito il Perfezionamento in Nutrizione e sono iscritta all’Ordine dei Biologi dal 2013, anno in cui ho iniziato la mia attività professionale.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro ?

Sicuramente il rapporto con i pazienti e il percorso che intraprendiamo insieme. Vedere i loro miglioramenti e il raggiungimento di uno stato di benessere psico-fisico è la mia più grande soddisfazione.

Cosa invece ti scoraggia vedere nei tuoi pazienti?

Scoraggiarmi mai! Ed è quello che dico sempre ai miei pazienti. Non dobbiamo guardare solo all’obiettivo che vogliamo raggiungere ma apprezzare i piccoli miglioramenti che facciamo durante il percorso. L’importante è migliorare non importa il tempo che impieghiamo….ognuno è diverso e ha i suoi tempi!

Esiste un menù tipo che ti sentiresti di condividere? E una ricetta preferita?

E’ difficile avere di un “menu tipo” che possa essere adattato alle esigenze e alle condizioni fisio-patologiche di tutti. Spiego sempre che non esiste uno schema che possa andare bene per tutti. Quando si elabora un piano alimentare i fattori da considerare sono molteplici e il tutto deve essere sempre personalizzato.Penso che i piatti più semplici siano anche i più buoni…cosa c’è di meglio di un buon piatto di spaghetti al pomodoro fresco e basilico?!

Quale cibo viene troppo spesso sottovalutato dai tuoi pazienti?

Più che un cibo nello specifico è proprio una categoria di macronutrienti ad essere sottovalutata: i carboidrati! Mi capita sempre di ascoltare pazienti che aboliscono arbitrariamente pane, pasta, riso convinti che siano la sola causa del loro aumento di peso. Mi soffermo sempre a spiegare l’importanza dei carboidrati nell’ambito di una corretta alimentazione e restano piacevolmente sorpresi nel vedere che nei miei piani alimentari non mancano mai.

Cosa mangia un nutrizionista come te per colazione? Solitamente uno dei pasti più sottovalutati

Non amo fare sempre lo stesso tipo di colazione, mi piace variare ed è quello che propongo di fare anche ai miei pazienti. E’ un pasto molto importante e quasi sempre sottovalutato, molti infatti affermano di non fare colazione. Quello che consiglio è di includere tutti i nutrienti principali ossia carboidrati, grassi e proteine oltre ad una buona fonte di fibre e vitamine. Un esempio? Yogurt greco con frutta secca più l’aggiunta di un frutto fresco di stagione. Se si preferisce una colazione salata potremmo optare, ad esempio, per uova sode, pane integrale ed un frutto fresco di stagione.

Quale sarà il cibo del futuro?

Credo che un ruolo importante potrebbero avere gli alimenti funzionali naturalmente ricchi di proprietà benefiche e protettive. Si stanno rivelando molto utili nella pratica nutrizionale grazie anche all’attività preventiva che svolgono su alcuni tipi di patologie.

Che attività fisica consigli di abbinare ai tuoi piani nutrizionali?

Dipende molto da caso a caso. In generale si consiglia sempre di associare un po’ di attività fisica moderata di almeno un’ora al giorno. Chiaramente anche questa va personalizzata in base alle esigenze e ad eventuali stati fisio-patologici della persona.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Nel tempo libero la cosa che più amo fare è sicuramente viaggiare e conoscere posti nuovi e nuove culture.

Contatti, orari e luoghi per contattare e prenotare una visita con la nutrizionista Giuseppina Corniello

Ricevo presso gli Studi di Piedimonte Matese (CE) ed Alvignano (CE) tel.3207543089

e presso il Centro DEM Estetica & Chinesiologia di Amorosi (BN) tel. 0824/970800

Profilo Instagram : dott.ssa_nutricor

Health & Wellness

Assistenza Anziani: come gestire i pasti a casa

assistenza anziani

Come il nostro servizio riesce a garantire una giusta alimentazione anche in un soggetto anziano

Il tema Assistenza anziani si sa copre diversi aspetti: dalla necessità di un supporto 24 ore per qualsiasi attività di supporto e monitoraggio all’assistenza solo per alcune attività in cui, una persona più debole di quello che era un tempo, ha difficoltà ad essere indipendente e autogestirsi. Un esempio di queste attività per cui un soggetto anziano può richiedere assistenza è sicuramente quello dei pasti a domicilio di cui abbiamo già parlato in un precedente articolo.

Se infatti per l’assistenza anziani solitamente ci si affida a badanti o cooperative, non è sempre facile trovare una soluzione buona, comoda, facile per permettere ai nostri cari di mangiare in una maniera sana e bilanciata ma che non trascuri il gusto che ovviamente è indispensabile per non doversi sforzare se già non si ha troppo appetito.
In questo caso la nostra soluzione di pasti a domicilio con consegna settimanale va a coprire questo spazio lasciato vuoto più o meno in tutta Italia tranne da quei comuni virtuosi che offrono questo servizio, più o meno gratuitamente, ai loro cittadini più bisognosi. Il nostro servizio offre una ampia gamma di pasti già pronti, conservabili in frigorifero e solo da scaldare che vanno incontro alle esigenze nutrizionali di un cliente anziani che non soffra di particolari patologie di deglutizione.

sformatino

Nonostante i nostri pasti siano calibrati dalla nostra nutrizionista Anna Villarini, in casi particolari può essere utile rivolgersi prima ad uno dei nostri nutrizionisti affiliati in modo che possa aiutarvi nella scelta dei piatti migliori all’interno del nostro menù: per aiutarvi nella scelta del professionista migliore che vi possa seguire in questo aspetto dell’assistenza anziani potrete fare affidamento sui nostri articoli dove si parla dei migliori nutrizionisti città per città tra cui vi linkiamo qui di seguito Milano , Roma , Firenze, Torino.

Il servizio non è ovviamente riservato solo al segmento anziani ma a chiunque voglia mangiare sano ma abbia poco tempo per prepararsi da solo piatti sani

 

Health & Wellness

10 piatti post allenamento: cosa mangiare dopo palestra

Cosa mangiare dopo palestra

Come massimizzare anche a tavola l’attività fisica appena praticata

E’ ormai iper risaputo che per ottimizzare gli sforzi in palestra è fondamentale abbinare una corretta alimentazione: si dice infatti che l’80% del risultato finale dipenda da come si mangia e solo il restante 20% sia dovuto effettivamente all’attività fisica. Già in precedenti articoli ci siamo concentrati sulla dieta per palestra ideale ma con questo articolo vogliamo focalizzarci su un momento specifico nel quale consumare il pasto ovvero il post allenamento o post workout.

Sempre più spesso via email o nella chat del nostro sito di healthy food delivery attivo in tutta Italia, ci arrivano la fatidiche domande: quali sono i piatti da mangiare post allenamento? Cosa mangiare dopo palestra? Cosa mangiare dopo allenamento? Potete aiutarmi a scegliere all’interno del vostro menù settimanale quali sono quelli più adatti a questo scopo? Ho fatto il vostro test nutrizionale online ma non sono ancora sicuro che i piatti che consigliate siano i migliori per il mio post workout. A questo proposito cercheremo di rispondervi con questo articolo facendo però prima una doverosa premessa: non esiste una dieta post allenamento univoca per ogni persona in quanto a seconda del sesso, età, attività fisica praticata e obiettivo i piatti post allenamento migliori possono variare. In questo articolo non parleremo di cosa e quanto bere post allenamento ma ovviamente vi ricordiamo quanto sia importante reintegrare anche i liquidi bevendo acqua o acqua con sali minerali: niente di troppo complicato!

piatto post workout

 

Lo scopo dell’alimentazione post allenamento è sicuramente quello di aiutarvi a recuperare le energie, forze, liquidi persi e vitamine, andando a rinforzare i muscoli provati dall’attività fisica. In tutte le persone che praticano fitness spesso vi è la paura di vanificare il sudore speso mangiando in maniera sbagliata ma non bisogna fare l’errore di escludere alcuni macronutrienti all’interno dei vostri pranzi e cene post allenamento: è assolutamente errato eliminare ad esempio i carboidrati dai piatti post allenamento ed è infatti molto importante mantenere un bilanciamento tra carboidrati, proteine e anche grassi!

Il consiglio che vi possiamo dare quindi per sapere cosa mangiare dopo palestra è quello di consumare anche dopo l’allenamento un piatto unico completo e bilanciato che vi aiuti a recuperare le energie senza appesantirvi: spunti di ricette ideali per recuperare le energie potete trovarle anche nel nostro menù settimanale che, se foste pigri in cucina o aveste poco tempo, potrete ordinare a domicilio in tutta Italia in pochi click.

I nostri piatti sono infatti comodissimi a questo scopo in quanto, conservandosi in frigorifero (senza conservanti) fino a 20 giorni, vi permettono di avere una alternativa sicura a portata di forchetta anche per quelle sere in cui sarete troppo stanchi per prepararvi qualcosa di sano e più “complicato”. Li potete consumare quando volete anche perchè non esiste una regola entro quando mangiare dopo l’allenamento (come alcuni sostengono) ma è importante farlo non rimanendo a digiuno per troppo tempo.

Alcune ricette particolarmente adatte al dopo allenamento sono sicuramente le due che trovate in foto ovvero la tagliata di tacchino con riso rosso e zucca e il filetto di sgombro con riso integrale e biete saltate in padella: come vedete anche in questo caso il bilanciamento tra proteina (carne bianca o pesce), carboidrati (riso) e verdure è sempre presente.

Cena post allenamento

Se invece voleste una lista di singoli cibi indicati per aiutarvi a scegliere cosa mangiare dopo palestra, a questo link interessante trovate una lista di 10 cibi.
Come frutta post allenamento ad esempio il consiglio, tranne in caso di altre problematiche di salute come il diabete, è di assumere un frutto come la banana che aiuta il reintegro anche dei sali minerali persi.

 

 

 

Health & Wellness

Intervista alla nutrizionista Biancamaria Saetta

nutrizionista BiancaMaria Saetta

Conosciamo meglio la nutrizionista Biancamaria Saetta

Proseguiamo la nostra serie di interviste per conoscere meglio alcuni tra i migliori nutrizionisti, dietisti e dietologi della nostra penisola intervistando la nutrizionista Biancamaria Saetta di Napoli. Scopriamo insieme cosa ama maggiormente del suo lavoro, le principali difficoltà, le sue passioni e come prenotare una visita presso il suo studio.
Se prima di procedere con la lettura dell’articolo voleste avere un primo feedback rapido e divertente sulla vostra attuale alimentazione vi ricordiamo il nostro test nutrizionale gratuito online.

Buongiorno Dottoressa Saetta, si presenti in poche righe ai nostri lettori

Mi chiamo Biancamaria Saetta, sono un Biologo Nutrizionista (specializzata in Patologia Clinica) e un Counselor. Vi chiederete che attinenza può esserci tra le due professioni. In realtà, in tutte le professioni d’aiuto, compresa quella del Nutrizionista, la relazione che si instaura col cliente, la capacità di comprendere le sue difficoltà e di andare incontro alle sue richieste, le abilità empatiche, comunicative e motivazionali, sono alla base della riuscita dell’intervento.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro ?

Quello che più mi piace del mio lavoro è proprio la possibilità di entrare in contatto con l’umanità e la fragilità delle persone, e, al contempo, la loro grandezza. Constatare come le persone si trasformano se solo sono ascoltate, comprese, accettate. E di quanto una condotta alimentare sana, equilibrata e in armonia con la propria unicità possa influenzare positivamente il benessere psico-fisico e la qualità di vita.  

Qual è la più grande difficoltà che incontrano i pazienti della nutrizionista Biancamaria Saetta?

La difficoltà più grande che incontro con i miei pazienti è la diffusa convinzione che la dieta possa essere uno strumento magico. Molte persone, a causa di un certo tipo di informazione, sono alla ricerca della dieta perfetta e dei cibi miracolosi. E sono convinti che la loro felicità dipenda dagli esiti di questa ricerca. Spesso sono spinti a inseguire mode o filosofie alimentari, col rischio che la loro alimentazione possa diventare troppo restrittiva e/o selettiva.

Hai una ricetta preferita? Quale e perché?

Non ho una ricetta preferita. Sento di poter asserire che la ricerca scientifica, attraverso numerosi studi condotti da molti anni in vari paesi del mondo,  ha ormai confermato che la DIETA MEDITERRANEA è veramente una dieta salutare. Oltretutto è anche la nostra dieta! A questo aggiungerei: variare il più possibile l’alimentazione, rispettare la stagionalità, ridurre decisamente le porzioni.              

Quale alimento viene troppo spesso sottovalutato dai tuoi pazienti?

Più che sottovalutati, diversi alimenti vengono demonizzati a turno. La scuola di pensiero che fa capo alle palestre, demonizza i carboidrati ( pane, pasta, patate ecc.) ed esalta il consumo di proteine, in particolar modo carni bianche, salumi, albume d’uovo. La scuola di pensiero filo-salutista, al contrario, semina il terrore rispetto al consumo di carni, latte e derivati. Per non parlare di certe “derive alimentari” con un atteggiamento fobico rispetto a molti alimenti.

Quale sarà il cibo del futuro?

Per quanto riguarda il cibo del futuro, credo che solo il recupero delle tradizioni alimentari legate al territorio di appartenenza, possa fornirci una guida chiara. Ruolo della scienza è quello di supportare e validare certe scelte. Ma la scienza senza un’informazione onesta non ha nessuna possibilità. Sta a noi addetti ai lavori diffondere una cultura alimentare scientificamente valida, rispettosa del territorio e delle tradizioni, che tenga conto dei bisogni, fabbisogni e desideri delle persone.

Come affrontare il rientro post vacanze?

Il rientro dalla pausa estiva non è mai facile. Rituffarsi nella quotidianità e nel lavoro con la preoccupazione di smaltire velocemente i chili accumulati, non aiuta. Soprattutto se l’aumento di peso si ripresenterà, nella migliore delle ipotesi, l’estate prossima, in un’altalena tra troppo e troppo poco. Il rientro può essere il momento per cominciare una nuova fase della vita: quella del prendersi cura di sé stessi e della propria alimentazione ogni giorno, affinchè il problema alimentare o di peso non sia più il focus della vita.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Cosa faccio nel tempo libero? Mi prendo cura di me, dei miei cari e della mia crescita personale. Poi studio, leggo, mi aggiorno. Perché, come qualcuno ha detto, se lavoro e passione coincidono, il lavoro non pesa.

Contatti per prenotare una visita con la nutrizionista Biancamaria Saetta

Biancamaria Saetta, via Mergellina, 44 Napoli oppure via Luca Giordano, 6 (Vomero) Napoli
cell 3358181170      sito www.saettanutrizione.it     fb saettanutrizione

Lifestyle

Intervista alla nutrizionista Veronica Pacella

nutrizionista Veronica Pacella

Conosciamo meglio la nutrizionista Veronica Pacella

Proseguiamo la nostra serie di interviste per conoscere meglio alcuni tra i migliori nutrizionisti, dietisti e dietologi della nostra penisola intervistando la nutrizionista Veronica Pacella di Torino. Scopriamo insieme cosa ama maggiormente del suo lavoro, le principali difficoltà, le sue passioni e come prenotare una visita presso il suo studio.
Se prima di procedere con la lettura dell’articolo voleste avere un primo feedback rapido e divertente sulla vostra attuale alimentazione vi ricordiamo il nostro test nutrizionale gratuito online.

Buongiorno Dottoressa Pacella, si presenti in poche righe ai nostri lettori

Mi chiamo Veronica Pacella e sono una biologa nutrizionista e life coach. Attraverso il mio lavoro guido le persone a stare bene con il cibo e con il proprio corpo per raggiungere una completa sensazione di benessere.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro ?

Amo la diversità: ognuno di noi è unico e per questo motivo non esiste un modo unico o una dieta perfetta per stare bene. Esistono, invece, modi diversi per coltivare il proprio benessere in linea con le caratteristiche psico-fisiche di ciascuno.

Qual è la più grande difficoltà che incontrano i pazienti della nutrizionista Veronica Pacella?

Quella di smontare vecchi luoghi comuni sull’alimentazione, ormai superati. Come, ad esempio, il fatto che bisogna limitare l’olio extravergine di oliva nella dieta dimagrante o che il fritto fa male (dipende da com’è fatto). Nel 2018 si tende ancora a ragionare sulle calorie quando in realtà l’alimentazione può fare tantissimo nella nostra salute per prevenire o limitare i disturbi. Affinché la nutrizione sia efficace però è necessario conoscere quali effetti hanno i cibi durante un pasto, come interagiscono fra loro e quale effetto hanno nel nostro organismo.

Hai una ricetta preferita? Quale e perché?

Non ho una ricetta preferita, mi piace sperimentare le varie combinazioni di alimenti!

Quale alimento viene troppo spesso sottovalutato dai tuoi pazienti?

Più che il cibo in sé, viene sottovalutato quanto il cibo sia in grado di influenzare il nostro benessere. Il cibo può rallentare o migliorare la nostra digestione, migliorare il ciclo ormonale di una donna o portare a disturbi e irregolarità mestruali, può stimolare il metabolismo o rallentarlo, fornirci tanta energia o pochissima energia, scatenare un mal di testa o alleviarlo. E così via..

Quale sarà il cibo del futuro?

Mi auguro che il trend sia quello di acquistare il cibo da produttori locali, di riscoprire la biodiversità e la stagionalità degli alimenti e di avere sempre più filiere che rispettano la natura e l’ecosistema.

Come affrontare il rientro post vacanze?

Creando una routine di benessere in cui ci si prenda cura di sé, dove per “cura di sé” intendo tutto ciò che ci fa stare bene: dal cibo, alle relazioni, alla creatività, alla propria dimensione interiore. Essere risucchiati dagli impegni quotidiani consuma le nostre energie e ci impedisce di coltivare un benessere completo.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Mi piace fare attività che mi “ricaricano”: meditare, fare yoga, passeggiare nella natura, leggere. Sono molto attenta ad ascoltarmi e a mantenere un contatto profondo con me stessa, in modo da essere consapevole dei miei pensieri, delle mie emozioni e delle mie intuizioni. Il modo in cui “nutriamo” il nostro mondo interiore infatti è altrettanto importante e ci permette di vivere la nostra vita con consapevolezza e fiducia, allontanando il senso di paura e di isolamento che spesso la società intorno a noi ci trasmette.

Dati, orari, luoghi per contattarti e/o prenotare una visita con la nutrizionista Veronica Pacella

Ricevo in studio a Torino e offro percorsi integrati di nutrizione e benessere via Skype. Per informazioni e contatti è possibile visitare il mio sito: www.veronicapacella.com o scrivere un’email a info@veronicapacella.com

Health & Wellness

Dieta in ufficio: come dimagrire mangiando fuori

dieta in ufficio

Come seguire una dieta in ufficio?

Seguire una dieta in ufficio può essere molto difficile: pranzi fuori con colleghi o clienti/fornitori, orari serrati, gastronomie vicino all’ufficio, snacks, etc…
In mezzo a tutte queste distrazioni e stress quotidiani, può davvero essere complicato cambiare regime alimentare per dimagrire o semplicemente per mangiare in modo più sano.

Un modo per seguire una dieta in modo diligente (scegliendo gli ingredienti, pesandoli nelle giuste quantità, evitando alimenti non desiderati e metodologie di cottura non dietetiche) è quello di prepararsi il pranzo da casa portandosi la famosa “schiscetta“: soluzione che comporta di dover cucinare la sera prima (o la mattina svegliandosi molto presto) e di dover comunque fare la spesa, cucinare, lavare gli utensili: attività dispendiose che sicuramente non riducono lo stress del cambio di alimentazione.

dieta in ufficio

Alternativamente il rischio di trovare pasti non dietetici è molto alto: gastronomie, ristoranti, bar, etc… spesso non sono specializzati in cotture dietetiche e offrono porzioni non bilanciate per una sana alimentazione nonostante seguano spesso le linee guida della dieta mediterranea, seppur con delle eccezioni.

Quindi cosa fare se si è a dieta ma non si ha voglia di cucinare?

Il modo migliore è chiedere a chi è specializzato in cucina dietetica a domicilio e possa così supportarvi nella vostra dieta in ufficio senza stress o preoccupazioni.

Piatti già pronti, pensati in modo dietetico, consegnati a casa vostra o in ufficio.

Ed è proprio quello che fa NutriBees, servizio specializzato nel consegnare la dieta a domicilio, integrando online tutta la filiera della nutrizione: dal nutrizionista a casa tua, soltanto con un click!

piatti pronti per dieta

NutriBees consegna pasti pronti dietetici, studiati grazie all’aiuto della dottoressa nutrizionista Anna Villarini (tra le più conosciute in Italia), pensati per dare il giusto supporto nutrizionale.
Piatti gustosi, sani e dietetici adattissimi a chi non riesce a mangiare bene e a dimagrire in ufficio.

Health & Wellness

Piatti pronti per dieta: come dimagrire senza stress

piatti pronti per dieta

Piatti pronti per dieta sana e genuina e senza sprechi

Piatti pronti per dieta: mettersi a dieta può essere davvero un grande trauma se bisogna modificare sensibilmente il proprio stile di vita. Fare la spesa al grammo, pesare i singoli ingredienti, cucinare, lavare i piatti possono davvero essere delle attività pesanti, soprattutto se si lavora fino a tardi o se si ha una famiglia a cui badare, magari ognuno con diete o esigenze diverse.

Dimagrire può essere davvero un enorme stress.

piatti pronti per dieta

Per questo si ricorre spesso a piatti pronti: non serve nè fare la spesa nè cucinare e nè lavare i piatti e non si crea nessuno spreco.
Ma i piatti pronti che potete trovare nello scaffale del supermercato o nella gastronomia vicino casa sono sicuri?

Bisogna leggere bene le etichette (quando presenti) per individuare eventuali ingredienti artificiali, coloranti e conservanti che possono essere trovati nei piatti pronti del supermercato; mentre per quanto riguarda la gastronomia sicuramente non potete essere certi che il metodo di cottura usato sia dietetico (uso di olio, sale, etc…) seppure con ingredienti di alta qualità.

Bisogna quindi affidarsi a specialisti nel settore, cucine specializzate in cucina sana e dietetica con etichette trasparenti senza uso di conservanti e additivi.

NutriBees è sicuramente una di queste realtà: cucina dietetica in sous vide, cucinando i cibi in modo da lasciare inalterate le loro proprietà nutrizionali, esclusione di alimenti ritenuti dannosi, solida base scientifica grazie alla collaborazione con la dottoressa Anna Villarini e con l’AIRC, seguendo le linee guida dell’OMS, e conservazione in atmosfera modificata certificata senza l’uso di ingredienti artificiali.

piatti pronti per dieta

Se si vuole iniziare una dieta o soltanto se si vuole mangiare sano senza stress, NutriBees è la soluzione ideale, in quanto spedisce in un’unica soluzione i piatti pronti per la dieta a casa o in ufficio.
I piatti saranno disponibili nel frigo nel momento del bisogno e pronti dopo qualche minuto in padella, forno o microonde (alcuni piatti sono buoni anche freddi).

Un problema, quello della dieta, che viene così risolto potendo disporre direttamente nel frigo di casa di piatti pronti per dieta porzionati e studiati in modo da essere adatti alle condizioni nutrizionali del singolo individuo.

Dimagrire non è mai stato così facile.

Related posts
Dieta per obesità: come riuscire a dimagrire?
19 ottobre 2018
Dieta a Roma: i migliori professionisti e servizi
10 ottobre 2018
Un menu settimanale personalizzato
3 ottobre 2018
Lifestyle

Intervista alla nutrizionista Valeria Ambrosino

Nutrizionista Valeria Ambrosino

Conosciamo meglio la nutrizionista Valeria Ambrosino

Proseguiamo la nostra serie di interviste per conoscere meglio alcuni tra i migliori nutrizionisti, dietisti e dietologi della nostra penisola intervistando la nutrizionista Valeria Ambrosino di Roma. Scopriamo insieme cosa ama maggiormente del suo lavoro, le principali difficoltà, le sue passioni e come prenotare una visita presso il suo studio.
Se prima di procedere con la lettura dell’articolo voleste avere un primo feedback rapido e divertente sulla vostra attuale alimentazione vi ricordiamo il nostro test nutrizionale gratuito online.

Buongiorno Dottoressa Ambrosino, si presenti in poche righe ai nostri lettori

Lavoro come professionista presso due studi di Roma dove incontro i miei pazienti che seguo con costanza e attenzione durante tutto il percorso nutrizionale.  Collaboro anche con psicoterapeuti ai quali mi affianco per seguire pazienti con disturbi del comportamento alimentare.  Mi occupo poi di consulenze nutrizionali in tutto il territorio del Lazio per conto di un’azienda molto nota, impegnandomi nella divulgazione dei criteri base di una sana e corretta alimentazione.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro ?

Mi piace trasmettere ai miei pazienti l’amore per il cibo, perché ritengo che si possa mantenere un buon stile di vita pur mangiando pietanze gustose  e saporite, ma che siano allo stesso tempo sane e nutrienti.

Qual è la più grande difficoltà che incontrano i pazienti della nutrizionista Valeria Ambrosino?

Sicuramente la difficoltà maggiore che incontro è quella di smentire le credenze errate che sempre più spopolano su internet e su riviste commerciali. Il mio ruolo quindi, consiste anche nel portare il paziente ad avere sempre più fiducia nel percorso nutrizionale che segue, affinchè non si lasci incantare dai falsi miti (es. i carboidrati non si devono mangiare, perché fanno ingrassare; più proteine si mangiano più aumenta la massa muscolare; i vegetariani hanno carenze di ferro, ecc)

Hai una ricetta preferita? Quale e perché?

Amo i contorni di insalate di verdure fresche e colorate con aggiunta di semini oleosi e di frutta a guscio. Inoltre mi piace preparare primi  piatti di insalate di farro, di orzo o di riso integrale arricchiti  con verdure fresche,  olive, frutta a guscio e pesto  fresco di basilico.  Di inverno preferisco invece preparare i cereali in zuppa insieme ai legumi .

Quale alimento viene troppo spesso sottovalutato dai tuoi pazienti ?

Tra i cibi sottovalutati ci sono senza dubbio i legumi spesso dimenticati nell’alimentazione quotidiana, perché erroneamente si pensa che facciano aumentare di peso e/o  che ci voglia molto tempo per prepararli. Inoltre un piatto equilibrato a base legumi può sostituire piatti a base di carne e in aggiunta mangiare fino a tre porzioni di legumi a settimana aiuta a mantenere sotto controllo i grassi, gli zuccheri  e soprattutto a perdere la massa grassa.

Quale sarà il cibo del futuro?

Credo che aumenterà il consumo di alimenti di origine vegetale come i semini oleosi, la frutta a guscio, i legumi, le verdure e la frutta. Incrementerà inoltre il   consumo di cibi crudi o di cibi cotti a basse temperature per preservare le qualità nutrizionali dell’alimento.

Come affrontare il rientro post vacanze?

Il rientro dalle ferie si affronta nella maniera giusta soltanto dedicando del tempo a se stessi curando la mente e il corpo. Non bisogna avere fretta di raggiungere gli obiettivi  sia in ambito professionale che in un percorso di terapia nutrizionale.  La lentezza e la pazienza a volte aiutano ad arrivare al traguardo con meno stress e meno fatica.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Mi piace il nuoto, ma soprattutto mi piace stare all’aria aperta. Quando possibile vado al parco oppure nel weekend insieme alla mia famiglia amiamo fare gite fuori porta.

Dati, orari, luoghi per contattare o prenotare una visita con la nutrizionista Valeria Ambrosino

Ricevo a Roma in via degli Opimiani, 83, zona cinecittà, quadraro e in via dell’umanesimo, 38, zona Eur.

Per prenotare una visita potete contattarmi telefonicamente oppure tramite posta elettronica.

Cell. 3338367435

e-mail ambrosino.valeria@fastwebnet.it

www.reteimprese.it/nutrizioneambrosino

https://www.facebook.com/nutrizionistaValeriaAmbrosino/notifications/