Health & Wellness, Lifestyle

Dieta dopo Natale: come tornare in forma dopo le feste.

Tornare in forma

Le feste sono finite e, come tutti gli anni, si torna faccia a faccia con la bilancia. Come tornare in forma in modo veloce ed efficace dopo le abbuffate di Natale e Capodanno? A questa domanda si trovano le risposte più strane e disparate, dalle diete miracolose ai trattamenti “detox”. Ma come possiamo sapere quali rimedi sono veramente efficaci? ecco i 6 consigli da seguire se si vuole fare una dieta dopo le feste.

La dieta

Innanzitutto è importante capire il concetto di dieta che, al contrario di ciò che molti pensano, non è una “punizione” dalla durata limitata ma un regime alimentare. La dieta, quindi, riguarda la quotidianità e non un periodo di breve durata in cui “soffriamo” per perdere peso prima di tornare alle vecchie abitudini.

DIet
Diet

In poche parole, chi prima delle feste seguiva già una dieta corretta, ovvero aveva abitudini alimentari salutari ed equilibrate (in cui è previsto qualche sgarro!) avrà meno difficoltà a riprendersi dalle feste. La priorità, quindi, è concentrarsi sul lungo periodo: costruirsi abitudini alimentari corrette e farle “nostre” tanto che seguirle non sarà un’eccezione ma la normalità. E tornare alla normalità e alla nostra routine quotidiana è più facile di cambiare il proprio stile di vita dopo un periodo di abbuffate.

Dieta dopo le feste: cosa NON fare

1. NON fare un periodo di detox!

Il web e i giornali dopo le feste iniziano a riempirsi di diete miracolose che dovrebbero depurarci dalle tossine ingerite durante le abbuffate. Per fortuna non ci serve nessuna bacca o tisana per eliminare ciò che ci fa male, ma ci pensano già i nostri reni e il nostro fegato che lavorano costantemente per questo.

Tutto ciò che c’è da sapere sul “detox”, quindi, è che non esiste! Nello specifico, abbinare tisane drenanti ai pasti non ridurrà il carico di calorie assunte e sostituire i pasti con succhi o frullati non vi depurerà dal panettone.

Detox
Detox

2. Non saltare i pasti 

Un altro tormentone del ritorno dalle vacanze di Natale sono i “sostituti del pasto”. Siano essi frullati, centrifugati o proposti in altra forma, il pasto completo e bilanciato non può essere sostituito senza correre il rischio di carenze dei nutrienti essenziali. Mangiare troppo poco o addirittura saltare i pasti non fa dimagrire ma porta solo ad abbuffarsi al pasto successivo. Non bisogna, quindi, buttarsi in diete troppo restrittive! Farsi tormentare dalla fame sostituendo il pranzo con un succo di frutta non è la soluzione per tornare in forma dopo Natale ed è anche una scelta poco salutare. Perchè negare al nostro corpo i nutrienti di cui ha bisogno per funzionare bene?

Non saltare i pasti
Non saltare i pasti

3. Non mangiare gli avanzi

Forse per gli avanzi del pranzo di Natale è un po’ tardi, ma quanti di voi hanno ancora panettoni, pandori e torroni “da finire” perchè avanzati? Non cercate scuse, questi prodotti hanno generalmente una conservazione molto lunga e se chiusi durano tranquillamente per qualche mese. Rimandate il taglio dell’ultimo panettone al posto di ritardare la dieta: porsi l’obiettivo di “rimettersi in riga” dopo il 6 gennaio e sgarrare subito farà diminuire la vostra motivazione e potrebbe dare vita al famoso circolo vizioso dei “tanto ormai…”. Il torrone aspetterà, non fatevi distrarre dai vostri obiettivi!

Dieta dopo le feste: cosa fare

1. Bere, bere e bere!

No, non stiamo parlando dello spumante. Il Natale è anche il periodo in cui si perde la buona abitudine di bere acqua a sufficienza: uscire dalla routine (non passiamo più le giornate alla scrivania con la borraccia di fianco) e mangiare molto ci porta spesso a sentire meno la necessità di bere acqua. Dopo le feste, quindi, riparti dalla buona abitudine più semplice: bere acqua a sufficienza (circa 2 l al giorno, ma varia da persona a persona).

Ecco qualche consiglio che può esseri d’aiuto:

  • Riporta la borraccia sulla scrivania, sarà sempre lì a ricordarti di bere
  • Aiutati con tisane e infusi. Non solo saranno più piacevoli rispetto alla semplice acqua ma placheranno anche il senso di fame.
  • Fissa degli obiettivi. Almeno all’inizio monitora con attenzione l’acqua bevuta, non perdere di vista l’obiettivo.
Tisana limone e zenzero
Tisana limone e zenzero

2. Ripartire dalle basi

Le basi della dieta sana e bilanciata. Non saltare i pasti significa anche non privarsi dei nutrienti fondamentali nella nostra alimentazione. Facciamo un ripasso: carboidrati, proteine, grassi e fibre sono tutti necessari al nostro corpo. durante le vacanze probabilmente carboidrati e grassi non sono mancati, quindi ora concentrati su fibre e proteine, che non devono mai mancare nei tuoi piatti. Per esempio, una Tagliata di pollo in crosta di sesamo con melanzane e riso carnaroli integrale fornisce proteine (da carne bianca e magra) e fibre (melanzane e riso integrale) a sufficienza, senza tralasciare i carboidrati (il riso) e i grassi (olio e semi di sesamo).

Tagliata di pollo in crosta di sesamo con melanzane e riso carnaroli integrale
Tagliata di pollo in crosta di sesamo con melanzane e riso carnaroli integrale

3. Cogliere il momento

Non iniziare l’anno con il solito “da domani palestra”, approfitta del momento! Sfrutta il riposo accumulato durante le vacanze per ripartire con più carica e allenarti con più energia. Magari, cambia le tue abitudini di allenamento iniziando nuovi corsi in palestra o nuovi tipi di allenamento.

Inoltre, quale miglior momento per concedersi un consulto da un esperto di nutrizione e alimentazione? A volte avere una guida e obiettivi chiari da raggiungere è ciò che fa la differenza. Inoltre, ci si può rendere conto di quanti cibi e piatti deliziosi si possono mangiare quotidianamente rimanendo in forma. Il menù di NutriBees, infatti, propone più di 40 ricette diverse a settimana per aiutare chiunque a seguire un’alimentazione varia anche se non ha tempo di cucinare.