Health & Wellness

Buddha Bowl: i segreti del piatto del momento

Anche se in Italia è diffuso da relativamente poco tempo, il Buddha Bowl rappresenta senza ombra di dubbio uno dei piatti più in voga del momento.

Ma andiamo con ordine. In molti ci avete chiesto cosa sia un Buddha Bowl. La risposta è semplice: il Buddha Bowl non ha una ricetta rigida, gli ingredienti possono essere scelti direttamente da te in base alle tue preferenze e al tuo gusto. Va ricordato che il Buddha Bowl nasce come un piatto salutare, equilibrato e completo, solo successivamente, grazie all’arcobaleno di ingredienti che lo compongono, è divenuto il pasto “Instagrammabile” che è ora.

Nel menù NutriBees, ormai da qualche tempo, il Buddha Bowl è una presenza fissa ed apprezzatissima. Nel piatto che vi arriverà a casa, troverete una super Bowl composta da:

  •  ceci;
  •  grano saraceno;
  •  peperoni;
  •  avocado;
  •  olio extravergine di oliva;
  •  sale integrale;
  •  semi di lino;
  •  paprika;
  •  timo;
  •  curcuma;
  •  pepe;
  •  peperoncino;
  •  semi di papavero;
  •  sesamo.

Se siete curiosi di consultare i valori nutrizionali del nostro Buddha Bowl potete cliccare qui  e sbirciare ogni caratteristica del nostro piatto.

Buddha bowl


Storia ed origini

Quando si parla di Buddha Bowl è molto interessante conoscere le origini che si celano dietro alla creazione di questo piatto così da capire meglio il concetto di altruismo che ne ha ispirato la realizzazione.

La storia di questo piatto nasce in Asia e narra di come tutte le mattine Buddha si svegliasse prima che sorgesse il sole portando con se la propria ciotola attraverso le varie strade e sentieri in cui si trovasse. Bussando di porta in porta, chiedeva alla gente del posto del cibo da mettere nella ciotola come se fosse una donazione e, una volta riempita la ciotola, egli avrebbe mangiato qualsiasi cosa gli fosse stata data. 
Quella era l’originale Buddha Bowl: una grossa ciotola di qualunque cosa gli abitanti del villaggio avessero a disposizione e potevano permettersi di condividere. 

Questo antico rituale è stato successivamente utilizzato anche dai monaci buddhisti che si facevano offrire cibi e fiori a disposizione della gente e, in cambio, erano soliti benedire le case visitate.

Da queste ragioni deriva lo spirito di gratitudine di cui i Buddha Bowl sono ricchi: essere grati e riconoscenti per un gesto di gentilezza da parte di chi è semplicemente mosso dal piacere di fare del bene al prossimo.

Buddha


Se dopo aver letto tutte queste curiosità su questo piatto siete affamati, non vi resta che andare su NutriBees  e dare un’occhiata ai nostri menù e scegliere quello su misura per voi. Namasté!