Health & Wellness

Intervista alla nutrizionista Maria Rosaria Amoroso

Nutrizionista Maria Rosaria Amoroso

Come tornare in forma dopo le Feste: intervista alla nutrizionista Maria Rosaria Amoroso

Oggi per la serie delle nostre interviste con i migliori professionisti della nutrizione di tutta Italia intervistiamo la nutrizionista Maria Rosaria Amoroso che ci parlerà della sua professione e in particolare di come affrontare la dieta dopo le feste. Dopo aver letto questa breve intervista vi consigliamo di divertirvi con il nostro test nutrizionale gratuito e scoprire quali sono le vostre migliori e peggiori abitudini in ambito alimentare.

Buongiorno Dottoressa Amoroso, grazie per aver accettato la nostra proposta di intervista: iniziamo con una breve introduzione per i nostri lettori!

Sono Maria Rosaria Amoroso, ho 35 anni e sono una Biologa Nutrizionista, dottore di ricerca in Biochimica e Biologia Cellulare e Molecolare. Dal laboratorio di ricerca oncologica allo studio di nutrizione, porto sempre con me la convinzione che una corretta alimentazione, oltre che essere la prima responsabile del benessere e del mantenimento della forma fisica, possa essere un forte strumento di prevenzione delle patologie e, talvolta, di potenziamento delle terapie convenzionali.

Cosa ama di più del suo lavoro la nutrizionista Maria Rosaria Amoroso?

Amo la possibilità di essere a contatto con i miei pazienti: dopo aver studiato per tanti anni i meccanismi molecolari alla base delle patologie, adesso sono felice di dare alle persone che si affidano a me un aiuto concreto per migliorare il loro stile di vita e, nel contempo, di poter ricevere continuamente da loro input e stimoli per riflettere, studiare, migliorarmi.

Cosa la sorprende vedere nei pazienti? In positivo e in negativo

Sono sempre sorpresa dalla scarsa consapevolezza di ciò che si mangia, dalla sottovalutazione degli effetti che una cattiva alimentazione può avere sulla salute. La sorpresa positiva è la fiducia incondizionata che ripongono in me e la forza di volontà ferrea con la quale affrontano il cambiamento, non sempre privo di ostacoli, del loro stile di vita.

Esiste un menù tipo che di sentirebbe di condividere? E una ricetta preferita?

Un menù tipo è sempre composto da piatti bilanciati, che non escludono nessun tipo di nutriente, dalla colazione alla cena: carboidrati, proteine e grassi devono sempre essere presenti nelle giuste proporzioni! Amo particolarmente il tortino di alici e scarole, un piatto semplicissimo, con due prodotti tipici della dieta mediterranea e ricchissimi di preziosi nutrienti!

Quale cibo viene troppo spesso sottovalutato dai suoi pazienti?

I legumi, ottima fonte di amminoacidi e di ferro, sono spesso esclusi dall’alimentazione, anche perché spesso non si va oltre le classiche ricette che possono, a lungo termine, annoiare. Il pesce azzurro, un altro escluso eccellente dalle nostre tavole, dovrebbe trovare un posto d’onore nei nostri menù settimanali per il suo importante contenuto in omega-3 e per l’ottimo rapporto qualità-prezzo che lo caratterizza!

Quale dovrebbe essere (se esiste) la colazione ideale?

Una colazione ideale dovrebbe essere completa in tutti i nutrienti, senza creare picchi glicemici, così da consentire un miglior controllo del senso di fame durante la giornata. Ognuno dovrebbe trovare il tempo di far colazione, adattandola ai propri gusti ed alle proprie esigenze; escludendo però gli alimenti preconfezionati, ricchi di grassi e di zuccheri: no a merendine o cornetti del bar, ma attenti anche al consumo di yogurt alla frutta o bevande vegetali, insospettabili fonti di zuccheri!

Come affrontare il rientro post-feste? Esiste qualche “trucchetto” che ti senti di consigliarci?

Non esistono miracolosi programmi detox, non c’è guru della nutrizione che tenga: oltre ad affidarsi ai professionisti del settore, la parola d’ordine è idratazione, per consentirci di smaltire le tossine accumulate con qualche eccesso alimentare festivo. Bevete tanta acqua ed introducete verdure in gran quantità, a pranzo e cena, per favorire il senso di sazietà e non incorrere nella tentazione del fuori pasto!

Che attività fisica consigli di abbinare per buttare giù i chili di troppo accumulati nei pranzi natalizi?

L’attività fisica va modulata sulle esigenze di ciascuna persona; un consiglio generale che mi sento di dare a tutti è quello di ridurre l’utilizzo dell’auto, cercando di camminare il più possibile a piedi, e di abbandonare gradualmente l’ascensore, utilizzando sempre le scale. Si tratta di piccoli accorgimenti quotidiani che, abbinati ad un’attività fisica brucia grassi mirata, possono davvero fare la differenza!

Contatti, orari e luoghi per contattare la nutrizionista Maria Rosaria Amoroso

DOTT.SSA MARIA ROSARIA AMOROSO – BIOLOGA NUTRIZIONISTA E DOTTORE DI RICERCA IN BIOCHIMICA E BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE

Riceve per appuntamento ad:

Aversa, via Boccaccio 4

Aversa, Viale Olimpico 42

Roma , via della Lega Lombarda 13 (500 mt da piazza Bologna)

Per prenotare una visita e per info:

Mail: nutrizione.amoroso@gmail.com

Cell: 3402786781

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/NutrizionistaAmoroso

Instagram: instagram.com/nutrizionistaamoroso