Lifestyle

Ritornare in forma: intervista alla nutrizionista Marianna Amenta

nutrizionista marianna amenta

Come tornare in forma dopo le Feste: intervista alla nutrizionista Marianna Amenta

Oggi per la serie delle nostre interviste con i migliori professionisti della nutrizione di tutta Italia intervistiamo la nutrizionista Marianna Amenta che ci parlerà della sua professione e in particolare di come affrontare la dieta dopo le feste. Dopo aver letto questa breve intervista vi consigliamo di divertirvi con il nostro test nutrizionale gratuito e scoprire quali sono le vostre migliori e peggiori abitudini in ambito alimentare.

Buongiorno Dottoressa Amenta, grazie per aver accettato la nostra proposta di intervista: iniziamo con una breve introduzione per i nostri lettori!

Mi chiamo Marianna Amenta e lavoro come Biologa Nutrizionista in provincia di Napoli. Ho scelto questo lavoro per passione: passione per la vita, le persone e il cibo! Mi piace ascoltare i miei pazienti e andare oltre le apparenze, cercare insieme le vere cause dei disturbi che manifestano. Il mio principale obiettivo è educare alla sana alimentazione e stile di vita perché solo migliorando le nostre abitudini possiamo guadagnare salute! Lavoro molto con bambini, adolescenti, donne e pazienti con patologie autoimmuni.

Cosa ama di più del suo lavoro la nutrizionista Marianna Amenta?

Entrare in relazione con i pazienti , motivarli ogni giorno, soprattutto nei momenti di difficoltà e vedere così le loro vite cambiare e migliorare sotto i miei occhi. Amo vederli superare il pregiudizio di dieta intesa come rinuncia e sacrificio e riuscire, passo dopo passo, a trovare la forma fisica desiderata, migliorare i sintomi di una patologia, provare la gioia di diventare mamma anche con problemi legati al ciclo.

Cosa le sorprende vedere nei tuoi pazienti? In positivo e in negativo

Mi sorprende la forza che riescono a tirar fuori nonostante le difficoltà, grazie ad un po’ di motivazione stiamo raggiungendo insieme risultati che vanno ben oltre le aspettative!

Esiste un menù tipo che ti sentiresti di condividere? E una ricetta preferita?

Credo che non esista un menù ideale per tutti ma quello che mi sento di consigliare è sicuramente la scelta di una alimentazione più naturale possibile. I miei pazienti sanno che è ciò su cui mi batto maggiormente: ridurre al minimo i prodotti confezionati, imparare a leggere le etichette, scegliere alimenti di qualità e preparare pasti completi di tutti i macronutrienti. La mia ricetta preferita al momento è il pancake light senza glutine e zuccheri aggiunti perché il pasto che amo di più consumare è la colazione!

Quale cibo viene troppo spesso sottovalutato dai tuoi pazienti?

Mi rendo conto che spesso i pazienti non sono consapevoli dell’enorme quantità di zucchero aggiunto che assumono con la loro alimentazione quotidiana a causa di un elevato consumo di prodotti confezionati. Questa tendenza si associa molto spesso invece alla “paura” infondata dei carboidrati. Nelle mie diete non mancano mai, basta scegliere le fonti migliori e la quantità giusta.

Quale dovrebbe essere (se esiste) la colazione ideale?

La colazione ideale presenta tutti i macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi) in modo equilibrato. Due esempi? Yogurt greco magro con frutta fresca e nocciole oppure per gli amanti della colazione salata pane di segale integrale con salmone selvaggio affumicato e una spremuta d’arancia fresca.

Come affrontare il rientro post-feste? Esiste qualche “trucchetto” che ti senti di consigliarci?

Semplicemente riprendere la sana alimentazione di tutti i giorni. Come dico ai miei pazienti non sono Natale e Capodanno a rovinare la linea o la salute ma le cattive abitudini quotidiane, quindi godiamoci le festività senza esagerare e se al rientro ci sentiamo appesantiti possiamo optare per uno-due giorni di alimentazione ricca di vegetali freschi, estratti, tisane al finocchio o mix di erbe per aiutare intestino e fegato a lavorare meglio. Niente digiuni o “pillole magiche”, solo scelte equilibrate e consapevoli!Se non sapete come fare rivolgetevi a un professionista!

Che attività fisica consigli di abbinare per buttare giù i chili di troppo accumulati nei pranzi natalizi?

Passeggiare a passo svelto in montagna per qualche ora per respirare aria buona, consumare qualche kcal e aumentare la difficoltà grazie alla pendenza. Per chi ha intenzione di dedicarsi allo sport il mio consiglio è quello di abbinare sessioni di allenamento che aiutino a tonificare e potenziare la massa magra.

Grazie mille per il suo tempo: qualche info utile per chi volesse prenotare una visita con la nutrizionista Marianna Amenta?

Per chi vive in Campania potete prenotare una visita allo studio di Castellammare di Stabia chiamando il 3931501212 dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 20.00. Per chi non riesce a raggiungermi in studio a causa della distanza effettuo anche consulenze online che potete prenotare chiamando lo stesso numero agli orari indicati. Seguitemi su Facebook https://www.facebook.com/nutrizionistaMariannaAmenta/ e su instagram @nutrizionsitamariannaamenta ; il mio motto è #foodyesnutrition !