Health & Wellness

Intervista alla nutrizionista Antonella Lodde

nutrizionista antonella lodde

Conosciamo meglio la nutrizionista Antonella Lodde

Proseguiamo la nostra serie di interviste per conoscere meglio alcuni tra i migliori nutrizionisti, dietisti e dietologi della nostra penisola intervistando la nutrizionista Antonella Lodde di Grosseto. Scopriamo insieme cosa ama maggiormente del suo lavoro, le principali difficoltà, le sue passioni e come prenotare una visita presso il suo studio.
Se prima di procedere con la lettura dell’articolo voleste avere un primo feedback rapido e divertente sulla vostra attuale alimentazione vi ricordiamo il nostro test nutrizionale gratuito online.

Buongiorno Dottoressa Lodde, si presenti in poche righe ai nostri lettori

Mi chiamo Antonella Lodde e lavoro come biologo nutrizionista dal 2012. Cerco l’armonia in tutte le cose! Non mi piace accontentarmi.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro ?

Del mio lavoro mi piacciono l’autonomia gestionale e l’aspetto relazionale con i pazienti. Inoltre sono un’amante dello studio da sempre e questo lavoro mi permette di continuare a studiare, infatti la libera professione richiede continuo aggiornamento.

Qual è la più grande difficoltà che incontrano i pazienti della nutrizionista Antonella Lodde?

Lo scoraggiamento in questo lavoro non può esistere, noi dobbiamo essere fonte di motivazione per i nostri pazienti. Stimolo, comprensione, preparazione scientifica è quello che si aspettano le persone (secondo me) da un buon nutrizionista.

Quale alimento viene troppo spesso sottovalutato dai tuoi pazienti?

La frutta secca, ma anche i legumi vengono spesso trascurati dalla maggior parte delle persone che vengono da me.

Cosa mangia un nutrizionista come te per colazione?

Solitamente uno dei pasti più sottovalutati. In genere faccio colazione con caffè, pane integrale tostato con olio evo (extra vergine di oliva), talvolta pomodoro, un frutto e/o frutta secca, a volte una o due uova con un po’ di aceto balsamico privo di zuccheri aggiunti e conservanti.

Quale sarà il cibo del futuro?

Probabilmente gli insetti verranno introdotti come cibo fra un pò, ma non saprei dire esattamente quando questo avverrà e non mi sento particolarmente propensa in tal senso (ah, ah, ride). Invece, al momento attuale si sta diffondendo, fortunatamente, informazione sulla pratica domestica e la cultura dei Cibi fermentati. Questo è ottimo, perché gli studi scientifici confermano ogni giorno di più l’importanza del microbiota (le popolazioni batteriche e fungine che vivono nel nostro intestino e organismo) nel mantenimento di un ottimo stato di salute e nella prevenzione delle principali patologie degenerative. Credo che sia importante che il diffondersi di questa cultura sia guidata da figure scientificamente preparate.

Che attività fisica consigli di abbinare ai tuoi piani nutrizionali?

Dipende, l’attività fisica non è tutta uguale. In genere, consiglio di praticare la ‘camminata veloce’. Anche i più resistenti all’idea di muoversi riescono a prenderla in considerazione seriamente e, una volta intrapresa, hanno ottimi risultati, anche in termini di miglioramento della gestione dello stress.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?

Disegno, cerco di passare del tempo di buona qualità con mia figlia (ha cinque anni) e il mio compagno. Mi piace viaggiare e stare con me stessa.

Contatti, orari e luoghi per contattarti e/o prenotare una visita. Ricevo a Grosseto (GR) presso lo Studio professionale situato in Via Podgora nr. 52, per appuntamento telefonare a: 3464970644, o scrivere a info@antonellalodde.it. Segui la mia pagina Fb (Nutrizionista Dr.ssa Antonella Lodde) e visita il mio sito internet: www.antonellalodde.it